20 abr

ATTENZIONE ALLA TRUFFA: Non dare denaro a nessun tecnico del gas o dell’elettricità 

Il titolo può risultare allarmante, forse un po’ come il consiglio di una madre,però non è da meno. Tutti gli anni, all’inizio dell’anno accademico si fanno vivi i truffatori che approfittano del momento per prendere denaro a qualsiasi persona, specialmente nei confronti di chi è più vulnerabile, non sono rari i casi nei quali gli anziani, studenti e studenti Erasmus vengono coinvolti nelle truffe che solitamente sono abbastanza comuni.

All’inizio dell’anno accademico, i truffatori professionali sanno che starete poco tempo a Cordova grazie a la vostra borsa di studio Erasmus e che finirete per arrivare, non sapendo dominare molto bene la lingua né tanto meno conoscerete le installazioni dell’appartamento. Cosicché, per quanto protettiva possa risultare la cosa ,  non c’è bisogno né di aprire la porta né di dare denaro a qualcuno che non conosci!

erasmus-cordova-truffa

La cosa normale è che arrivino all’appartamento vestiti con polo o magliette di qualche compagnia elettrica o del gas e vi chiedano che gli lasciate entrare per controllare le installazioni. Inizialmente si renderanno conto che non siete i proprietari dell’appartamento ed inoltre che siete in Erasmus a Cordova, così rimarrete solo un anno in città . Una volta che “controlleranno” (tra parentesi perché ovviamente non controlleranno nulla e probabilmente è che non hanno idea delle installazioni che hanno detto che avrebbero dovuto controllare) l’installazione, ci diranno che hanno dovuto cambiare un pezzo o semplicemente che dovete pagare il tempo di servizio. PER NESSUNO MOTIVO DATEGLI I SOLDI!!

L’ideale sarà  che non gli apriate neanche la porta. Quando suonano al citofono e cercano di attaccare bottone, ditegli direttamente che non siete autorizzati a lasciar passare nessun tecnico e che il proprietario dell’appartamento vi ha avvertito di mettersi in contatto con lui. Fate finta di chiamarlo e domandategli il nome e l’impresa che rappresentano. Ditegli che li chiamerete poiché il proprietario vi ha detto che è nei pressi dell’appartamento. Molto semplice, sicuramente in tale situazione se ne andranno e non torneranno più a disturbarvi.

Sia per il fatto che avete sviato l’argomento , e sono entrati in casa per fare la suddetta revisione, ripetete il procedimento quando vi chiedono i soldi. Ditegli che siete in affitto e che non pagherete questo tipo di cose, gli potete chiedere il nome e l’impresa per cui lavorano e ditegli che vi metterete in contatto con il proprietario e che lui si incaricherà  di chiamarli e successivamente pagarli per quanto gli corrisponde. Pronti. Sicuramente non torneranno più. Sono solo truffatori, non sono violenti e non causeranno alcun tipo di danno, però sempre meglio che il denaro della vostra Borsa Erasmus lo utilizziate in cose più produttive come conoscere Cordova, uscire, viaggiare e godere del vostro soggiorno :)

related posts

add a comment